sabato 4 dicembre 2010

KOREANI KITE

Ecco i miei combattenti Koreani.




... rigorosamente carta di riso e bamboo!
... misure 420 *300

quelli medi, 350*420 quelli "grandi".


Aquiloni non ancora testati, se notate le briglie non sono ancora presenti su alcuni.
Da vedere a mio parere sono molto belli, spero volino altrettanto!!!
... al contrario diventeranno l'ennesimo paralume ah ah ah ah ...

La prima registrazione dell'attività di far volare gli aquiloni in Corea compare nel capitolo 41 del Samguk sagi (삼국사기 三國史記), “Storia dei Tre Regni”. Secondo quell'antico testo, nel 647, primo anno di regno della regina Chindŏk di Silla, contro la quale era in corso una violenta ribellione, una stella cadde dal cielo. Siccome una stella cadente era un cattivo presagio, il generale Kim Yu-shin, che in seguito doveva giocare un ruolo decisivo nell'unificazione dei tre regni, temendo che ciò potesse demoralizzare le proprie truppe, mandò alto nel cielo un aquilone con a bordo un pupazzo incendiato e il giorno seguente fece correre la voce che la stella cadente se ne era tornata su in cielo. Grazie a questo stratagemma, il morale delle sue truppe migliorò molto ed essi riuscirono a sedare la rivolta.
Un aquilone usato dall'ammiraglio Yi Sun-sin per segnalare operazioni militari
Un'altra registrazione segnala che, alla fine del periodo Koryŏ, il generale Ch'oe Yŏng usò degli aquiloni per sopprimere i ribelli nell'isola di Chejudo. Nel periodo Chosŏn si dice che l'ammiraglio Yi Sun-sin abbia usato aquiloni con vari disegni e colori per segnalare manovre militari durante la battaglia di Myongnyang nel 1597. In quella battaglia l'ammiraglio Yi Sun-sin sconfisse 133 battelli armati giapponesi con sole 12 navi da guerra mediante l'uso degli aquiloni.








http://www.corea.it/aquiloni.htm

11 commenti:

Paolo ha detto...

Mi inchino a te ... grande ...

Roberto ha detto...

Un vero maestro, bellissimi, sembrano originali o quasi.
Spero che ci si incontri a Corte Molon cosi da vederli di persona.
Ciao grande artista

andrea benini ha detto...

bravo franco complimenti per le tue creazioni, non vediamo l'ora di vederli volare

Mauri ha detto...

Per me ogni commento est superfluo; che volino o non volino... è il percorso fatto che conta.
Namastè Franco.

Mauri ha detto...

Però... Bravo!

andrea benini ha detto...

sarà meglio che volino, altrimenti dovrà comprare una casa più grnade per utilizzare tutti i paralumi ehehehehehehe. oppure mettere su un negozio di paralumi

andrea benini ha detto...

al bagno 39 oggi si vola e si collaudano i nuovi aquiloni, già ieri io ne ho collaudati 4 modelli nuovi con successo e due da correggere, oggi ne proviamo altri. buoni voli a tutti

Roby ha detto...

proprio belli.non vedo l'ora di vederli in volo a Verona (salvo umidità).ricordati prima di partire di attaccare il cartello TRASPORTI ECCEZIONALI.

R e n z o ha detto...

A questo punto mi viene da pensare che ti piacciono molto i combattenti coreani....
Se vieni a Dieppe nel 2012 potrai sfogarti a vedere i maestri che non fanno altro che construirne tutto il giorno!
Credo che quelli che hai costruito tu, comunque, abbiamo la stessa "anima" dentro. Buon Vento

Aristide ha detto...

Mi accodo alla fila dei complimentosi:-)

RobyPR ha detto...

Veramente molto belli!!! Complimneti!!
X Renzo: ti sei gia' prenotato per Dieppe 2012?? Mi accodo!!! Questa volta non potrai piu' dirmi: "E' la prima volta anche per me!!" hahaha ciao