martedì 31 marzo 2009

Sol&vento a Imperia il 4 e 5 aprile

Apro questo post per chiedere chi viene alla 10ª edizione di Sol&vento il prossimo sabato 4 e domenica 5 aprile a Imperia - Borgo Marina. Noi ci siamo.

lunedì 30 marzo 2009

Comportamento in caso di vittoria

Si sente ormai la necessità di regolamentare il comportamento del fighter che vince l'incontro. Suggerisco di trarre esempio da questo video:

domenica 29 marzo 2009

mac fighter

Hello to you all just a little about myself
i am a retired surveyor with a great passion for fighter kites
it all began for me at the age of seven living in China(Hong Kong) 1947
my first encounter with the kites took place on the apartment roof top
where i lived with the help of the chinese neighbours it wasn't long before
i mastered the technique of flying the kites, i would get involved with as many
kite fights as possible
the feeling of that experience has never left me to this day!

In 1990 my wife encouraged me to build my own fighter kite-it was a failure
at this time Indian kites were almost unattainable but i was not deterred
for me to achieve the preformance and perfection of the kites i flew in HK
i would need to learn a lot
with in the year i had successfully made the kites you see today
Know you no
bye
mac

Levantevento 2009




Antefatto:
Giacomo, un paio di mesi fa, un mese fa, quindici giorni fa, la settimana scorsa...ieri l'altro:
- E' SEVERAMENTE PROIBITO L'UTILIZZO DEL FILO ARMATO (MANJHA O GELASAN) AL FESTIVAL LEVANTEVENTO DI VIAREGGIO-
Tommaso, al telefono con maestro Yoda, sabato 28 marzo ore 11 :
- Stiamo combattendo come pazzi, ho già perso 4 Layang in mare!!!-
Ora, pare chiaro che disciplinare questa gente non sia la cosa più semplice del mondo...
Comunque, non stiamo qui per criticare l'anarchia imperante tra i combattenti del FightersBar, ma per raccontare di una fantastica giornata strappata coi denti alle previsioni meteo avverse.
Ce la siamo meritata tutta, un bel vento di terra che ci ha consentito di combattere fino allo sfinimento, ed aquiloni che finivano dispersi in mare...dobbiamo anche registrare un atto di vero e proprio eroismo, con Gabriele protagonista, che si è lanciato tra i flutti per salvare il suo (ora mio) buka verde
                                                 
...ed anche una incredibile sfiga, quando il Rokkaku di Dani è ammarato a 100 metri dalla costa, per poi prendere lentamente il largo.
Lo rivedremo mai?

Abbiamo avuto l'esordio di Fernanda come combattente (complimenti vivissimi) , l'inimmaginabile incontro tra Giacomo ed un filo con attaccato un Layang (prova video)
video
ed anche Ema finalmente protagonista di un volo da combattente
Devo purtroppo segnalare un fatto increscioso: un avversario, dopo avermi battuto, ha ecceduto nell'esultanza burlandosi di me. I ripetuti richiami alla signorilità e al rispetto tra i contendenti, non sono dunque serviti a nulla? Dopo il mio severo ammonimento a tralasciare certi atteggiamenti infantili, il mio competitor (Ivan, 7anni) è tornato a giocare con le biglie, 

non prima di avermi stretto la mano, complimentandosi per come avevo combattuto.
Prendete esempio, please.


La serata è trascorsa in allegria più o meno alcoolica, ed al nostro nutrito gruppone, si sono aggiunti tanti piloti Stack Italia. Si sono iniziate molte discussioni serie, finite regolarmente tra cazzate, risate, e lanci di aeroplanini di carta. Poi, all'esterno della pizzeria, Paolo&Paola hanno allestito un tavolino con liquori vari, che è stato il vero e proprio colpo di grazia alle discussioni serie.
Domenica, causa pioggia siamo rimasti al bar del Bagno Arizona, ed il Verbo è stato diffuso a piene mani con mostra-mercato di aquiloni ed accessori, e Maestro Yoda ha poi tenuto vari corsi di brigliatura Layang e Patang.
Nella competizione costruttori, ha ricevuto un plauso il Rokkaku "Sognatore di Farfalle" di Andrea, ma essendo l'unico Rokkaku in gara la competizione è stata annullata.


Bon, Levantevento è andata, ora tutti a Lido di Classe!

ps: il nostro nuovo amico Mac, ha appena postato dopo di me, accoglietelo con taaaaanti commenti, please...

Qui le foto di Renzo,
qui le foto di Paolo&Paola
qui le foto di Sandra


venerdì 27 marzo 2009

SI PARTE!! ... e che il vento sia con noi...

Eccoci finalmente arrivati al giorno fatidico, domani e dopodomani vedremo se gli sforzi degli ultimi sette mesi verranno ripagati.
Confidiamo nella clemenza del meteo, ci consoleremo altrimenti con le facce amiche dei compagni di gioco.

Ci vediamo in spiaggia!!

I Giardini Del Vento


Parte da domani Sabato 28 marzo alle ore 16,00 la mostra di Alejandro Guzzetti intitolata "I Giardini del Vento".

Patrocinata dal comune di Cervia, provincia di Ravenna e Regione Emilia Romagna ed organizzata dal Club Cervia Volante, la mostra si snoda su un percorso di installazioni eoliche realizzate interamente in materiali naturali.

Chiunque fosse interessato potrà parteciparvi

Saluti e auguri a tutti i Fighters impegnati a Viareggio

giovedì 26 marzo 2009

Grazie Enrica!





Se vi siete chiesti come sia andata sabato in Piazza S.Marco, 
ecco qua un bel post, dalla nostra collaboratrice freelance & una tantum,
Enrica.
(e se poi avesse altre cose da raccontarci, naturalmente stiamo a disposizione...)

Ho un po’ di imbarazzo a parlare di aquiloni in un blog che parla di aquiloni quando di aquiloni non ne so niente! Quindi comincio col parlare di un evento (Da Kabul a Venezia, facciamo correre i pensieri) che ha portato in piazza la comunità afghana di Venezia e tantissima altra gente, un evento che ci ha emozionato e che per fortuna ha riacceso un dibattito su un dramma molto vicino a noi: quello dei profughi afghani, per la maggior parte minorenni non accompagnati, che giungono al porto di Venezia.

Comunque, quel famoso pomeriggio di sabato 21 marzo, nonostante l’assistenza di professionisti e (giuro!) la mia buona volontà, non sono riuscita a far volare neppure un aquilone! Me n’è arrivato uno in testa (porta fortuna?) e quando, dopo il consueto mini volo di 5 secondi, il mio aquilone si schiantava a terra, mi confondevo e andavo a recuperare quello di un’altra persona creando dei grovigli di nailon indicibili. Però, quelle ore che ho passato con questi ragazzi, sono state indimenticabili. La loro emozione per essere lì a raccontare un pezzo della loro tradizione, era contagiosa. Hanno portato una montagna di aquiloni per condividerli, tutti di carta velina fragilissima…e a quelli che non volavano improvvisavano code di pagine di giornale! Le manine dei bambini di oggi, concedetemelo, sono troppo abituate ai giocattoli di plastica indistruttibili...ce n’erano di cose da imparare! Era affascinante poi vedere la fierezza con cui li governavano e li “accompagnavano” a 300 metri di altezza per poi galantemente cedere il filo a qualche signora! Anche Piazza San Marco e il tramonto hanno dato il loro buon contributo alla giornata…era esilarante vedere le reazioni dei piccioni, gli aquiloni altissimi che si confondevano con gli aerei del Marco Polo e quelli che si incastravano nelle impalcature del Museo Correr. I turisti, camminando con il naso all’insù. s’impigliavano nei fili di nailon e ci voleva un bel po’ a slegarli…e alla fine anche se liberati decidevano di rimanere un po’ con noi. A chi chiedeva se era la festa degli aquiloni i ragazzi della comunità, con gli occhi che brillavano, rispondevano: no è il CAPODANNO AFGHANO! Cosa dirvi…secondo me avreste dato un meraviglioso contributo, ma non dispero! Magari l’anno prossimo vi trovo tra gli organizzatori…!

Enrica

lunedì 23 marzo 2009

Greetings

Hi Franco
Thank you for your invitation
to join your fighter kites friends i shall look forward
to joining in your discussions I see you have already met
both my friends Graham and Henry
ciao for know
(mac)

domenica 22 marzo 2009

Viareggio, sabato 28 marzo 2009

... forse ho trovato il "covo" per il dopo-cena di sabato per i corsari del FightersBar... ;-)

VOLARE SULLA NEVE...




Come promesso ieri , per fare un po'invidiare Tommaso , posto la foto di questo fantastico fine settimana.. La malattia continua ad aggravarsi ... anche la mia ragazza si e' presa il virus ... speriamo di non guarire ..

sabato 21 marzo 2009

Indiani...e layang

Oggi pomeriggio ho volato con dei layang nel mio "corridoio del vento".
Il vento era forte, le raffiche arrivavano a 50 kmh. In questi giorni il "foehn" è particolarmente intenso e fastidioso.
Mi porto sempre dietro dei rocchetti e yo-yo in più per eventuali pakistani,indiani (oggi anche indigeni locali - [ho diffuso il verbo...]) che mi chiedono di far volare degli aquiloni.
La prima cosa che fanno, se dò loro dei patang, è controllare la briglia: anche se gli dico che va bene così, loro devono comunque fare qualche nodo. Io, molto umilmente, li lascio fare.
Oggi ho dato un layang (visto il vento forte) ad un ragazzino indiano che avevo visto molto capace altre volte (avete mai fatto un 360° con un patang?).
Ho cercato di spiegargli che quello
non era un patang!, ma vedendo la spiccata "picchiatura" ha pensato bene di modificanre la briglia in modo abnorme, regolandola praticamente come per un patang.
Ho insistito, conscio che mi capisse perché parlava bene l'italiano.
Non c'è stato verso.
Avrei benedetto, forse, in quel momento la briglia "dinamica americana" di Giacomo...
C'era quel povero layang che sbatteva in quà e in là facendo un perenne "cobra"a 4 metri da terra e si sollevava solo dopo notevoli strattoni.
Non credo si sia convinto perché ci ha "volato" per un quarto d'ora.
Morale della favola: oggi, nonostante la mia indole, ho provato un senso di insofferenza verso un mio simile proveniente da un altro paese, troppo radicato nelle sue convinzioni.(E' comunque durato poco)
Un po' lo capisco: è come se mi dessero del prosciutto crudo e volessi tagliarlo a tavoletta come si fa per lo speck...Bah!
A Viareggio! A Viareggio!!

controordine compagni...

La gentilissima Enrica, di migranti.wordpress.com, mi ha inviato (questa notte all'1.30!) le seguenti info 
per Franco!mi hanno appena inviato la risposta alla tua domanda:”certamente, domani faranno volare tantissimi aquiloni a San Marco, sempre 15.00-18.00, dovrebbero essercene un centinaio, almeno secondo la tradizione delle piazze afghane”a domani allora!!".

 Che dire? Che se il Comune di Venezia fosse attivo come Enrica, a quest'ora saremmo in Piazza S.Marco...

venerdì 20 marzo 2009

ATTENZIONE, SABATO 21 A VENEZIA NON SI VOLA

Per una settimana ho cercato altre info sul volo a Venezia, e solo oggi 
sono entrato in possesso del volantino ufficiale
(vedi link).
Altre info +  dettagliate su questo blog.
In pratica, dalla lettura del blog e del volantino, pare chiaro che in piazza S.Marco
ci sarà solo il laboratorio, ed il volo vero e proprio sarà il giorno successivo
Domenica 22 Marzo al Fucina Controvento di Marghera.
Detto questo, dopo breve consultazione Renzo ed io abbiamo deciso di non andare, 
almeno per la giornata del sabato. Per la Domenica ci saranno aggiornamenti sul blog
(io però non sarò della partita).




Mostra a Roma



riporto dal sito di Repubblica:
Dal 28 marzo l'Istituto di cultura giapponese di Roma ospita la mostra "Scrivere il cielo", un omaggio all'antica arte dell'aquilone giapponese che raccoglie opere del maestro del "toku" Toshiharu Umeya, oltre agli interventi volanti dell'artista italiana Anna Onesti. Sono costruiti su strutture in bambù, con tele dipinte o stampate e fili di cotone.


galleria foto dal sito di Repubblica

giovedì 19 marzo 2009

Jolly Roger

da quando il Maestro Franco ha creato questo nostro luogo, i ritrovi sono poi nati sotto la bandiera del "Jolly Roger" inviata da Giacomo...


... leggendo tra le pagine del blog e tra le immagini dei vari ritrovi si scoprirà quindi questi primi passi del nostro essere gruppo...

il "Jolly Roger" [vi invito a leggere la relativa pagina su wikipedia] è presente in diversi tipi di bandiera che venivano personalizzate in base alla nave e al pirata di appartenenza... ne esistono di forme e tipi veramente diversi, veramente molti belli.
Proprio da questa "scoperta" ho deciso di prenderne una per i nostri ritrovi e per il "nostro" piccolo gruppo di paese Pavullese...
io ho scelto questa del Pirata Henry Avery:

questa la citazione del significato:
"A prima vista poteva sembrare una cattiva idea avvertire il nemico sventolando la Jolly Roger. Tuttavia, questa tattica può essere considerata una forma primitiva di guerra psicologica. L'obiettivo primario di un pirata era catturare la nave intatta e il suo carico: con una reputazione sufficientemente spaventosa, un pirata che mostrava la Jolly Roger poteva arrivare a intimidire l'avversario e costringerlo alla resa senza nemmeno entrare in combattimento. Se una nave decideva di resistere all'abbordaggio la Jolly Roger veniva abbassata ed era issata la bandiera rossa, indicando che la conquista sarebbe avvenuta con la forza e senza pietà."


... ho scelto la bandiera rossa del "combattimento senza quartiere" perchè spesso mi capita che quando incrocio i fili con i miei Maestri ho qualche esitazione per il rispetto timoroso che il discepolo deve avere...  è poi solo un attimo visti i risultati degli scontri.

-------------------------------------------------------------------
in ebay si trovano le diverse bandiere presenti nella pagina di wiki

questo è un post scherzoso contento che Levantevento sia così vicino per ritrovarsi





martedì 17 marzo 2009

RICHIESTA INFORMAZIONI

Ciao a tutti .. come ultimo arrivato e novellino sono alla ricerca di piu' informazioni possibili per poter reperire materiali e documenti .Leggendo l'archivio dei post ho scoperto che una cooperativa ha la possibilita' di costruire yo-yo ed anche dei carrete.. Mi piacerebbe avere maggiori informazioni . Come gia' anticipato a Tommaso , saro' presente a Viareggio dove spero di riuscire a " rubare " piu' informazioni e trucchi possibili .

lunedì 16 marzo 2009

Nuove su Venezia


Articolo apparso sul giornale di Venezia e Mestre.


Bissuola, un volo d’aquiloni per l’integrazione
(c.m.)Ragazzi afghani e coetanei veneziani giocano assieme al parco Albanese
L’integrazione passa attraverso un gioco. Un volo di aqiloni che unisce l’Afghanistan arrivato da noi e i ragazzini di Mestre e di Venezia. Una tragedia, quella degli afghani che scampati a stragi, guerre, bombardamenti e schiavitù, arrivano da noi nascosti nelle pance dei traghetti greci, raccontata con i sorrisi degli hazarà, la gentilezza dei pastun nel parco della Bissuola, con un aquilone in mano. Ieri è iniziato il «Grande Gioco per l’amicizia e la conoscenza», che si concluderà sabato, primo giorno di primavera e capodanno per gli afghani, in piazza Ferretto e in piazza San Marco con una battaglia di aquiloni. Il «Gioco» per i bambini afghani, un gioco da riscoprire per i nostri ragazzini.Una trentina di ragazzi afghani ospiti dei servizi sociali del Comune hanno mostrato la loro abilità nel costruire le leggere e colorate macchine volanti e nel farle volare attaccate ad un sottile filo di nylon. Il vento c’era e la curiosità di numerosi mestrini pure. E non solo dei più piccoli, pure di tanti nonni che loro sanno ancora cosa sono gli aquiloni e nelle mani hanno il ricordo di come farli volare. Sono macchine volanti semplici gli aquiloni dei ragazzi afghani. Di carta velina colorata rallegrano il cielo della Bissuola e di una Mestre che timidamente ieri è stata baciata dal sole.Una partita di calcio prima di mostare a tutti come il Gioco che diverte è semplice affascina e unisce. «Da Kabul a Venezia, facciano correre i pensieri», è il titolo dell’iniziativa organizzata dagli stessi ragazzi afghani e dall’assessorato alle Politiche Sociali e all’Accoglienza. Una speranza, come per questi ragazzi la celebrazione dell’anno nuovo, Nauruz, col solstizio di primavera. Un’antica tradizione che sembra sia nata 5000 anni fa. A quel tempo era tradizione tra le genti dell’Iran e del Khorasan, attuale Afghanistan, celebrare questa festa legata ai cilci naturali. Identificando l’inizio dell’anno con il risveglio della natura e ia ripresa dei cicli agricoli. «Nauruz non è solo la più importante festa dell’anno, ma è il simbolo per eccelenza della rinascita e della speranza», hanno scritto i ragazi aghani. «La stessa speranza che si nasconde dietro ai progetti migratori di tanti giovani afghani in fuga dalla guerra e in cerca di un futuro migliore e di Pace nella: Terra dei Diritti Umani».Oggi, sempre dalle 15 alle 18, si riprende in piazza Ferretto e in centro storico a santa Maria Formosa. I bambini sono invitati.

domenica 15 marzo 2009

1.000 Fighters afghani a Venezia

Oggi alcune mie fonti fidate del SISDE mi hanno comunicato che a Venezia ci saranno 1.000 Fighters afghani da cacciare.
La notizia è passata sul giornale ilVenezia.it ( lo trovate a questo link http://www.ilvenezia.it/ )
Ciao

lunedì 9 marzo 2009

Una Tesi sui Fighter

Ciao a tutti ho ricevuto questa mail che vi inoltro:

ciao,
Mi chiamo Sara, nel fare ricerche per la mia tesi triennale in internet ho visitato anche il sito di Volere Volare e ho trovato molto utile la sezione dedicata ai libri. Sono una studentessa di Mediazione Linguistica e Culturale a Milano e ho deciso di preparare una tesi triennale sulle battaglie di aquiloni in riferimento alla cultura indiana e dato che a livello pratico non ne so praticamente niente volevo chiederti se conoscevi link, libri o altro che parli di questo argomento a livello sociologico, più che tecnico.
grazie

Beh, allora diamoci da fare chi ha articoli, video, libri da segnalare sull'argomento?
Credo che una tesi sui fighter sia una bella occasione.....

Buon vento
Nicola


domenica 8 marzo 2009

La "prima" a Mantova

Certe giornate sono troppo corte: non si riesce a fare tutto quello che si vorrebbe.
Oggi a Mantova è stata una giornata di queste.
Ci siamo ritrovati in una location incantevole a far volare i nostri "fighter"sfidando (per chi ne era capace...) l'intreccio con i cavi dei molti aquiloni che riempivano quella fetta di cielo.
Il vento leggero purtroppo ha impedito a certi aquiloni di prendere il volo.
Noi abbiamo volato: alto!
Tanta era la voglia di giocare con le cime degli alberi che qualcuno (io e Franco-Monza
praticamente in contemporanea) ne ha lasciati lì un paio tanto per cambiare un po' lo sfondo..

La diffusione del verbo ha trovato terreno fertile, sopratutto dopo una mia splendida presentazione, con perfette descrizioni, fatta al microfono.....
*
Abbiamo faticato a convincere Andrea dal desistere ad armare il suo cavo con il gelasan per
tagliare cavi vari; per fortuna, non vedendo aquiloni da trazione in giro, si è convinto.
Fallito il recupero di un fantomatico delta che pareva volasse non trattenuto,in perfetto equilibrio con il cavo di ritenuta a penzoloni; peccato che un altro pezzo di cavo era attaccato alla maniglia e in fondo c'era qualcuno che lo teneva.....
Già ci vedavamo applauditi dal pubblico per il nostro prode gesto...

*
La foto di gruppo è un po' diversa: purtroppo qualcuno mancava.
Facce più o meno nuove però si "affacciano". Non sanno che comparire in una delle nostre foto comporta che, prima o poi, si incroci i cavi con qulcun altro!!
*
Un grazie a Turi per averci invitato ad una festa che speriamo si ripeta.
Un grazie a Guglielmo per la sua grande cordialità e disponibilità.
Un grazie a Franco che ci ha passato tutte le info e poi però non è potuto venire...
Un arrivederci a presto a tutti!

Post di servizio

In febbrile attesa (in tutti i sensi) del report di Mantova, ho la necessità di comunicare a Giacomo quanti saranno presenti alla cena del sabato sera a Viareggio (probabile pizzata generale).
Quindi non siate pigri e utilizzate subito i commenti al post per dare la vostra adesione.
E' urgentissimo!!!

sabato 7 marzo 2009

Festa a Mantova: CONFERMATA!

Confermata la festa degli aquiloni a Mantova.
Sarà una giornata fantastica, divertitevi!

giovedì 5 marzo 2009

"Sotto il filo del Vento"

Salve a tutti ragazzi,

sono alle prese con gli ultimi preparativi di ordine organizzativo per la riuscita dell'evento
"Sotto il filo delVento" che ricordo che si terrà a Lido di Classe (Ra) il 12 e 13 aprile (Pasqua e Pasquetta) presso il Bagno Cayo Loco
Avrei bisogno di sapere in quanti aderite all'evento , se la presenza è confermata per entrambi i giorni e se possibile di avere un contatto telefonico. ( www.forlivola.com )
Ricordo che per chi volesse c'è una buona convenzione per chi decidesse di voler fermarsi per la notte del 12 aprile.
L'albergo e il campo di volo sono vicini come potete vedere nella cartina geografica a questo link, comunque sono anche disegnati eventuali parcheggi camper. Entrando nell'argomento dei combattenti vorrei organizzare una piccola competizione dimostrativa , ma lascio a voi i modi (organizzato sì, ma voglio lasciare libertà a voi di esprimervi come meglio credete).Ricordo a tutti che per informazioni e chiarimenti potete contattarmi e inoltre voglio presentare già chi ha confermato la propria presenza:
- Freevola di Biella , Eddy Angelino & C.
- Antonio Ferraiuolo, di Modena -
- Giovanni, I Millepiedi di Foligno -
- Guglielmo Linares, Teste per aria -
- Ciccio Fly -
- Franco&Anna  Dall'Omo -
- Tommaso Remiti -
- Andrea Benini-
- Nevio -
- Livio -
- Emanuele Casagrande -

Ricordo che tutti gli utenti del Blog sono invitati

mercoledì 4 marzo 2009

Tutti a Mantova!


Per chi può essere interessato ad avvicinarsi al FightersBar,
ecco una bella occasione...
Come sapete siamo stati invitati a Mantova ad una festa di aquiloni,
organizzata da Turi e Guglielmo Linares.
Si tratta di una prima assoluta, e la location mi sembra veramente bella.
Turi fa presente che il posto non è grandissimo, e che in caso di maltempo
il tutto sarà rimandato alla domenica successiva.
A questo LINK troverete la mappa del posto.
Di seguito, l'email di Turi con ulteriori indicazioni:

"LA FESTA SI TIENE A MANTOVA DOMENICA 8 MARZO SALVO RINVIO PER MALTEMPO 
AL 15 MARZO NEI PRATI DEL " CAMPO CANOA " SUL LAGO INFERIORE DI 
MANTOVA  LOC SPARAFUCILE IN VIA LEGNAGO S.S. 10. 
SI ARRIVA FACILMENTE 
DALLA A22 USCENDO AL CASELLO DI MANTOVA NORD PRENDENDO E SEGUENDO LE 
INDICAZIONI CENTRO (CITTA') PER CIRCA 5 KM 
QUANDO SI VEDE SULLO SFONDO 
LA CITTA' DI MANTOVA, PRIMA DEL PONTE SULLA SX 
- PRESTARE ATTENZIONE 
ALLA INDICAZION CANOA-  IMBOCCARE IL PARCHEGGIO POSTO 100 METRI APPENA 
PRIMA DEL PONTE SULLA SX.
SIETE ARRIVATI 
DOVREBBE ESSERCI UNA ZONA  
PARCHEGGIO RISERVATA AGLI AQUILONISTI
IO COMUNQUE SARO' IN ZONA 
TURI "


Sabato contatterò Turi e posterò la conferma o il rinvio alla domenica successiva.

Ok, non rimane altro che andare...come al solito
ci trovate sotto la bandiera pirata!

martedì 3 marzo 2009

Promo 19°Sprintkite

Nuovo video promozionale Sprintkite 2009



ciao ciao

...e manuale fu.

[secondo titolo: LA DISPENSA DISPERSA]


... una cosa che ho imparato piano piano nel mondo degli aquilonisti è il piacere di condividere le proprie esperienze e conoscenze.

Franco e MY [per chi non sapesse l'acronimo Maestro Yoda è l'identità di combattimento del nostro Renzo] mi hanno portato ad incrociare i cavi nel vento... poi ho conosciuto il gruppo dei volanti Pugliesi che hanno sempre un sacco di pazienza nel dare indicazioni e suggerimenti...

quello che si dimentica tutto persino le persone con cui parla e che sono solite abbatterlo senza pietà quando non entra nel campo volo con filo non regolamentare è Roberto, il Guidori o meglio Italian Katana come è uscito vincitore a Cervia con il nostro Marcel [anche se si sollevano dubbi sulla regolarità dell'incontro....]...

e il cerchio piano piano si chiude,

Nicola Lupoli mi parla della dipensa di cucito pubblicata negli annali dei primi computer da Roberto, Roberto non la posside più mi dice a Cervia lui stesso autore, io mi riprometto di postarla, ma anche io la perdo e qui interviene Gianni Il Custode che con un computer vergine perchè appena riparato e quasi senza nessun settaggio riesce a postarla in rete perchè io possa scrivere queste veloci e sconnesse parole...


a voi LA DISPENSA DISPERSA

manuale_cucito.pdf