martedì 17 novembre 2009

15 Novembre 2009 Ospiti di Cervia Volante al bagno n° 39 a Tagliata di Cervia

Non so le sensazioni di chi mi ha preceduto, perché come al solito, sono arrivata circa all'ora di pranzo.Giornata autunnale, tutto avvolto in una leggera nebbiolina che rendeva l'ambiente marino ovattato.
All'arrivo ho visto tutti sorridenti, nonostante tutto, soddisfatti di essere ancora una volta a cercare di volare.
Sui tavoli carrete, yo yo, aquiloni( pochi) e un numero imprecisato di cartelle e valige che celavano le scorte. In cielo volteggiavano alcuni combattenti guidati sapientemente da delle sagome imbacuccate e un po' più lontano l'amico greco che correva veloce per mantenere in volo il suo acrobatico. Importanti le assenze, in toto fra l'altro quelle dei milanesi,che forse ne avevano già abbastanza della loro di nebbia o forse già in letargo costruttivo dell'inverno.
Il vento andava e veniva ma sempre debole, quindi, si è svolazzato quanto si è potuto. E' stato più semplice, e non solo per me, farlo con l'alpha ul nero e giallo costruito da Nino, venuto appositamente da Perugia per consegnarmelo. Arrivata l'ora del convivio persino Franco ha interrotto il volo...di istruzione al nuovo arrivato Marco di Rubano. Tutti a tavola!!! Eravamo in 14, compreso Prince, il vorace cagnolino che ha fatto la sua parte mangiando ben 3 piatti con misto di riso salsicce e carne. Menù ghiotto, il cuoco Roberto si è cimentato in un favoloso riso alla marinara con ben 2 Kg di pesce e Andrea ha invece sapientemente grigliato gustose costicine, bracciole, salsicce e bistecche ( sorpresa ...non sa solo tagliare i cavi), il tutto annaffiato da una varietà di vini rossi e bianchi. In chiusura torte e pasticini a festeggiare il compleanno di Paolo. Saziati e soddisfatti la voglia di volare era cresciuta, ma il vento ancora una volta non ci ha aiutati. In volo qualche patang, due ninja, quasi invisibili in alto in mezzo alla nebbia.Grazie alle corse da fiatone... di Roberto, il cody bianco si è alzato alcune volte facendo compagnia al grande delta arcobaleno, che per breve tempo ha dato una nota di colore al cielo. Invece il delta dorato con le code ondeggianti è riuscito a volare più di tutti, con la palese soddisfazione di Aristide. La giornata ormai volgeva al termine e con un po' di tristezza .....ciao alla prossima!
Un grazie di cuore a Cervia Volante per la disponibilità e in particolare a Roberto e Andrea per l'organizzazione di questo incontro!!!
Non ho delle foto da aggiungere fra l'altro anche Paola la fotografa ufficiale dei fighters non ne ha
fatte, spero che Andrea ed Emanuele aggiungano al post quelle che hanno scattato.

14 commenti:

Tommaso ha detto...

primo a lasciare il commento al primo post ufficiale di Fernanda
- dove sono le foto?
- mancano i Tag

sono mancato anche io, mi dispiace per tutti quelli che aspettavano gli aqui e ovvviamente mi dispiace anche per me che non ho goduto della giornata di volo e cibarie.

a presto spero,
buoni venti

[GRANDE LA FERNANDA]

PAOLO ha detto...

Grande Fernanda ..eri timorosa ,...alla fine tolto il dente tolto il dolore !!!
Mi unisco ai ringraziamenti per la calorosa accoglienza da parte di Roberto e Andrea ..Mi spiace per gli assenti .. speriamo in un prossimo ventoso incontro !!

Aristide ha detto...

Post meditato a lungo ma molto bello!
Ciao a tutti

Roby ha detto...

un caloroso grazie a Fernanda che si è presa la briga di illustrarmi poeticamente come si è svolta la giornata di mia assenza forzata.colonna portante di giornate che scivolerebbero meno autentiche senza la sua presenza,(senza contare le volte che trova il tempo di fare una torta,o di aiutare chiunque in mansioni di ogni genere).state attenti che adesso che si è munita di un Alpha UL sarà una dei pochi a riuscire a volare con pochissimo vento e potrete sempre apprendere qualche nozione di volo indoor.un caro saluto a lei e a tutti voi.alla prossima.

Tommaso ha detto...

se qualcuno ha foto e me le invia posso provvedere ad integrare il post

MarBon ha detto...

Volevo fare anch'io i complimenti a Fernanda per il post che non poteva riassumere meglio la giornata.
Colgo l'occasione per ringraziare ancora tutti (non faccio nomi perché ne ricordo solo pochi e non vorrei scontentare nessuno) per l'accoglienza, per la mangiata, per i consigli e per gli aquiloni (ero venuto per prendermene uno e ne ho ricevuti una decina!).
Ci vediamo alla prossima.

dario ha detto...

se aspettiamo quelle di ema possiamo metterci il cuore in pace!
l'unica speranza di vederle è che le lasci nel testamento a qualche aquilonista e siccome gli auguro almeno altri cent'anni..........
brava fernanda hai colto tutta la giornata,però mi sento umiliato,anch'io ho fatto volare un 2 cavi!
o forse sono l'unico che ha scambiato per un volo i balzi che faceva l'aqui

R e n z o ha detto...

Sono dispiaciuto di aver mancato questo appuntamento, sopratutto perchè credo che, assieme al momento "conviviale" (e che momento...) sarebbe stata una bella occasione di scambio di idee e opinioni, cosa impossibile da fare quando c'è il nostro amico comune, il vento...
Alla prossima!

Fernanda ha detto...

Hai ragione la speranza è l'ultima a morire per le foto di Ema....comunque non intendevo umiliarti ma non ti ho visto volare anzi hai rinunciato..per cercare di far volare me..sei sempre disponibile e presente ...ti ringrazio ufficilamente....per tutto e per avermi fatto compagnia per circa metà del mio viaggio di ritorno
Grazieeeeeeeeeeeee Darioooooooooooo!!!

francomonza ha detto...

... sig non ho parole solo solo rimpianto di non essere stato im "mezzo" a voi e di non aver passato una domenica in vostra compagnia , persone amiche con lo stesso spirito di adattamento e voglia magica di evadere dal solito tran tran...
Bravissima Fernanda a riassumere questo incontro e un saluto ai cordialissimi Romagnoli.
Ciaoooo a presto.

franconow ha detto...

brava Fernanda!
x Francomonza: Antonio mi chiedeva appunto che fine avessero fatto i milanesi...io ho provato a spiegargli che con l'inverno l'aquilonista milanese diventa stanziale, ma lui che "si farebbe 1000 km in moto per volare insieme a noi" faticava a capire...A quel punto, ho proposto che la prossima convention si facesse al Bresso, ma poi ci siamo guardati attraverso i bicchieri....nnnnnnnnaaaaaahhhhhh!!
Scherzi a parte, ci siete mancati e non vediamo l'ora di ritrovarci tutti insieme.
Poi tu hai chiuso il commento con un "a presto", quindi datti da fare...

Tommaso ha detto...

... per quello che mi riguarda se gli "orsi in letargo" milanesi si prendessero la briga di organizzare un incontro nella loro zona [anche sul lago non sarebbe male] io parteciperei proprio volentieri... ma non credo che siano capaci di muoversi visto le difficoltà motorie derivate dal grasso invernale.

andrea benini ha detto...

è troppo facile, dire : peccato non esserci stati... sig non ho parole solo solo rimpianto di non essere stato im "mezzo" a voi e di non aver passato una domenica in vostra compagnia, mi dispiace,....
assenza forzata.....sono dispiaciuto ecc ecc sono tutte scuse. i milanesi potevano venire non avrebbero sentito la mancanza della nebbia, perchè la nebbia c'è anche in romagna ricordatevelo ehehehehe. antonio venuto in moto da perugia ci dimostra che se c'è la passione e se la passione è viva si parte e si va e ci si ritrova. a parte questo rimprovero scherzoso vi dico che le foto che ho scattato, non sono venute perchè era la prima volta che usavo la telecamera per fare foto. però ho qualche video se volete

Tommaso ha detto...

passa via mail o caricalo da qualche parte che integriamo il post