lunedì 5 gennaio 2009

E' passato Henry...

Di ritorno dal suo viaggio in SudAmerica, il nostro amico Henry Prat
ha pensato bene di regalarci qualche frammento delle sue emozioni,
sotto forma di foto e video.
Vi siete mai chiesti che aspetto possa avere una fabbrica di aquiloni combattenti?
Qui siamo in Brasile, e quei ragazzi stanno costruendo le Raias...
sono simili i Volantin, ma in più hanno una piccola coda chiamata Rabiola.
  video
Attenzione, all'inizio credevo che il video 
fosse accelerato, ma date un'occhiata al tizio che si muove sullo sfondo...una volta qualcuno mi ha detto che sono velocissimo perchè ci metto un'ora a costruire uno dei miei Buka...parliamone.
E poi, a proposito di costruzione, avete presente la nostra difficoltà cronica nel reperire il bambù? A loro non manca di sicuro...

video

e sempre in Brasile Henry ha trovato qualche nuovo giocattolo...




E dal Cile ecco un paio di video...il primo molto friendly,

video video

mentre nel secondo, il combattimento infuria, e la tensione è palpabile.

E per finire un po' di foto...


















ed una piccola riflessione guardando l'ultima foto.
In tutto il mondo è normale combattere con il Manjha tra le mani.
Appena vi capita ricordatevi di ringraziare l' amico Marcel
per averci insegnato ad usare Nylon e Gelasan...



E qui purtroppo finisce il nostro viaggio,
MERCI HENRY!




2 commenti:

R e n z o ha detto...

Grazie ad Henry le nostre conoscenze si arricchiscono.
Purtroppo un po' di invidia nasce di fronte a cotanta abbondanza di aquiloni, di bamboo e di spazio per volare.
Cercheremo di accontentarci, sperando che ci arrivi qualche volantin....

Tommaso ha detto...

... è proprio una speranza oramai... un poco come che il nostro pacco arrivi prima di Cervia soprattutto visto le condizioni meteo presenti nel mio ameno paese... in ogni caso è vero, come sempre maestro yoda ha ragione, avere anche solo un poco di informazioni in più, siano questi video di costruzioni o di altrui combattimenti, porta sempre un poco di maggior saggezza al nostro vaso così poco colmo... e anche qui degno discepolo del Maestro.