sabato 7 febbraio 2009

fighters box







ecco la presentazione di un modello di box per i nostri amati combattenti. per trasportarli protetti da accidentali urti o rotture, ritorna utile anche come piano di appoggio in spiaggia per poter brigliare il nostro combattente. è tutta fatta in legno in modo artigianale, decorata con pirografo e colori all'acqua, con rifinitura finale a gomma lacca si può fare di dimensioni diverse a seconda delle esigenze individuali e si può personalizzare con decorazioni loghi e tutto quello che ci viene in mente, si può aggiungere una tracolla di materiali diversi per agevolare il trasporto, la maniglia qui presente è in ferro, ma le prossime verranno fatte in cuoio. è possibile realizaare anche alcune varianti a richiesta, e presto realizzeremo altri modelli, cercando di ridurre al massimo il peso ed i costi.

10 commenti:

G65 ha detto...

Sul sito della NAFKA anni fa avevano fatto una sorta di censimento delle "FighterBoxes"... chissà se c'è ancora...

G65 ha detto...

... e infatti...
http://www.nafka.net/howto/Fighter%20Kite%20Boxes.pdf

Tommaso ha detto...

... io sono ancora in gioco per farne una portatile piccola... è un poco che mi riprometto di lavorarci, ma mai che ne trovi il tempo... per la tracolla suggerisco di utilizzare le cinture da auto facilmente reperibili da sfasciacarrozze di solito a costo 0 e a tenuta assicurata.
bel lavoro Andrea e a presto in spiaggia

G65 ha detto...

Su www.fighterkitecentral.com c'è anche questo...
http://www.fighterkitecentral.com/making-gear.html

andrea benini ha detto...

i fighters box, sono un oggetto molto personale e personalizzabile, infatti nei link gentilmente segnalati da G65 se ne vedono di diverse tipologie utilizzando i materiali più svariati, come del resto si vedono spesso in giro per le spiagge e ai raduni. ognuno di noi ha esigenze diverse, che va a soddisfare con la propria fantasia e propria capacità. certamente i materiali plastici e derivati sono quelli più economici e che si trovano già in commercio a prezzi modici. ma da ciò che mi sembra di aver capito, gli aquilonisti oltre a tener conto dei costi, sono sensibili all'utilizzo di materiali naturali, da qui è partita l'idea di farne alcune in legno, che come tutte le cose ha i suoi pregi e i suoi difetti. il legno è sicuramente più pesante, più difficile da lavorare, più costoso e si accettano anche altri difetti. però è un prodotto naturale, è facilmente personalizzabile, è solido, di facile manutenzione, e si accettano anche altri pregi.
poi questa che noi abbiamo fatto, è stata realizzata seguendo le esigenze e le indicazioni di franconow, ma ad esempio per i layang è sufficiente una fighters box di dimensioni più ridotte, poi abbiamo notato che gli spessori possono essere diminuiti per ridurre il peso senza andare ad intaccare la robustezza. con poco si può realizzare all'interno uno spazio separato per contenere filo, yo-yo, ecc. ecc. e da come si può vedere dai link di cui sopra, le soluzioni possono essere le più disparate, alcuni hanno optato per una cassettina a parte per tenere separati gli accessori dai fighters kites. come da premessa, penso che la fighters box sia molto personale ed ognuno di noi avrà qualcosa da suggerire. io per il momento mi dedico alla costruzione utilizzando il legno o comunque materiali naturali, la sfida è stimolante, visto che il costo delle prime due realizzate è prpoibitivo, devo riuscire a trovare il modo di farle in materiale naturale, di farle altrettanto belle o di più, pratiche, ma devo cercare anche di riuscire a realizzarle a costi ragionevoli. già è venuto fuori un suggerimento da parte di tommaso per ciò che riguarda la tracolla. che anche se non è di materiale naturale, va tenuta presente, perchè a basso costo e allo stesso tempo si ricicla materiale da demolizione.

Federico ha detto...

Questa discussione come si suol dire cade proprio a fagiolo. Infatti nella chatbox avevo chiesto se avevate consigli per una "fighterbox" e addirittura è arrivato un post. Per pura curiosità, quali sono le dimensioni del box?

G65 ha detto...

... dieci centimetri in più oltre le dimensioni del tuo fighter più grande... ;-)))))

andrea benini ha detto...

Anonimo ha detto...
il mio è stato fatto su consiglio di franconow, 53 x 53 x 13 cm misure interne, così da poter contenere anche i fighters più grandi dei layang. per i layang basta una fightersbox anche più piccola, dato che il lato più lungo di un layang è di 40 cm scarsi.

Federico ha detto...

Io ne vorrei fare una più grande per portare anche i buka che sono entrati in produzione, sono a quota due, quindi la 53x53x13 non sarebbe male.

andrea benini ha detto...

se la vuoi fare 53x53x13 ti consiglio di utilizzare per le pareti laterali ( quelle alte 13 per intenderci ) puoi utilizzare compensato spessore 8 mm mentre per il fondo e per il coperchio secondo me può essere sufficiente il 5 mm così la rendi più leggera, la mia è tutta da 15 mm ed è risultata si molto solida ma anche un pò pesante. poi potresti fare il manico con un pezzo di cuoio prelevato da una vecchia cintura. per la tracolla molti consigliano le cinture di sicurezza leggere e resistenti e a costo quasi zero se prese da uno sfascia carrozze. risultano molto utili i copriangoli in metallo, io non li ho ancora messi ma li ho già a casa e li monterò al più presto per non rovinare gli angoli. in più questi ultimi ti permetteranno di avere una cassetta robusta anche utilizzando una sezione di legno più sottile come ho indicato in precedenza, perchè viene tutta rinforzata. buon lavoro federico, io adesso ho sospeso per un pò i lavori sulla fightersbox, perchè mi dedico totalmente agli yo-yo wood, che mi sembra vengano molto bene e quindi vorrei venderne qualcuno ai prossimi raduni, poi quando nell'estate riuscirò ad allestire un ambiente per la lavorazione del legno, riprenderò tutti gli altri progetti che ho in mente fightersbox compresa, ciò anche perchè per fare una bella cassetta a costi ridotti al minimo, ci vuole un pò di spazio e un pò di attrezzatura in modo da poter velocizzare al massimo tutte le operazioni. e nell'attuale locale dove lavoro non posso predisporre più di tanto, perchè è una sistemazione provvisoria. buon lavoro a tutti