mercoledì 6 ottobre 2010

Korean fighter kite

Per la gioia di FrancoMonza ecco le misure del combattente coreano che ha costruito Johann Hedbavny di Vienna nel ’95.

Si nota che il lato inferiore è più piccolo di un centimetro e la stecca orizzontale centrale è posta circa 5 mm più in basso. La lunghezza della briglia superiore è tale da formare un triangolo ADB sul piano dell’aquilone, mantre la lungezza della briglia inferiore è DZ.

Potete anche scaricare il file: KoreanFighterKite.pdf



6 commenti:

Roby ha detto...

Carlo,ora che abbiamo le misure,dove troviamo le stecche in bamboo sottili e flessibili come le loro?forse mi è venuta un'idea,le facciamo fare dal Monza.grazie del progetto.nel frattempo ho dato a Franco quelle dei miei,presi a Dieppe.se la Pina ci aiuta a reperire anche la "carta" possiamo dire che siamo quasi a cavallo.altra nota dolente la briglia che anche vista fatta da loro non è una passeggiata romantica.hahahha ciao Carlo

andrea benini ha detto...

dai il bamboo lo puoi rastremare anche da solo, non fare il pensionato vagabondo come al solito ehehehehehe.
proprio ieri sera al club cerviavolante, io roberto guidori e romano ( nuovo fighters che avete conosciuto a cervia) ci siamo divertiti a costruire un hong kong. abbiamo rastremato del bamboo che si trova in italia e poi abbiamo utilizzato carta di giornale visto che io non me ne ero portato dietro, dato che è stata una cosa improvvisata. per ora ci siamo divertiti a costruirlo sabato lo proveremo e vi diremo le impressioni. sicuramente utilizzando carta di giornale è un pò pesante, ma secondo me col vento un pò sostenuto vola bene. i nodi del bamboo che si trova in italia, rendono sicuramente l'operazione di rastrematura più difficile e un pò più laboriosa, soprattutto per noi che non siamo abituati, ma vi assicuro che si riesce a fare. io l'ho già fatto altre volte. e adesso sto progettando un edo in carta e bamboo. però non in carta di giornale ehehehehehe. dalla prossima settimana posterò anche foto di carta che posso avere a buon prezzo e in tantissimi colori. vi posso anticipare che pesa dai 18 ai 20 grammi per metro quadrato e che mi è sembrata resistente. in più ho trovato un altro materiale sempre simile alla carta che sembra più leggero e più resistente. poi ho altri progetti in mente e di mani mano che riesco a portarli avanti vi renderò partecipi.

Roberto ha detto...

Non dimenticare andrea che c'era una bella foto sul giornale che pesava parecchio :-)
Mi sto attivando per trovare materiali piu leggeri cmq e vediamo cosa riusciamo a fare.
Complimentoni per la bella festa di Rezzato, a parte il vento l'amicizia è stata ottima.
Viva i Patang a presto

francomonza ha detto...

Grazie Carlo, questa è stata la migliore presentazione per un progetto di aquiloni su fighter bar, chiarissima e molro dettaglia professionale al massimo.
Roberto però resta il numero uno!! (ah ah ah ).
Carlo non so se è una mia impressione ma il centimetro mancante sulla parte inferiore dell'aquilone potrebbe essere una tolleranza non considerata dal costruttore e poi la traversa orizzontale con i 5 mm più bassa non dovrebbe fare molta differenza.
Da quello che si è visto in giro, i fori centrali sono tutti alla mezzeria della vela e la larghezza superiore è sempre uguale a quella inferiore...
Ho visto volare il tuo Koreano e devo ammettere che ha un volo molto preciso e lineare .
La carta adatta per questo aqui, non dovrebbe stare sotto i 40 gr al metro quadrato, carte da 18 /20 gr è come la nostra velina ,troppo fragile!.
Forza dai non arrendiamoci alla ricerca del bamboo, ci alternative molto valide ... valutiamo tutto!

Gand ha detto...

Grazie, FrancoMonza, conosco l'abilità costruttiva di Johann e se forse i 5 mm della traversa orizzontale potrebbero essere dovuti ad una piccola imprecisione del montaggio, non credo invece lo sia il cm del lato inferiore.

andrea benini ha detto...

provato l'hong kong in carta di giornale oggi pomeriggio, dopo una piccola correzione, vola da dio. c'era vento abbastanza sostenuto e a momenti anche un pò rafficato. molto preciso e gira molto. va davvero molto bene, anche veloce. non male per delle stecche rastremate in italia e della comune carta da giornale